venerdì 26 aprile 2013

Prove di opposzione.... almeno ce n'è una

Barometro Politico Demopolis; prima i dati:
  1. Letta e il suo eligendo governo è condiviso e ritenuto necessario dal 57% degli italiani che lo considerano ormai, dopo due mesi dal voto, l'unica soluzione. Di parere diverso appare invece il 36% dei cittadini;
  2. il Centro Destra in crescita al 34%, il Centro Sinistra al 27%, penalizzato dalla crisi del PD, e il Movimento 5 Stelle al 25%;
  3. il 45% degli italiani vede positivamente Enrico Letta nel ruolo di Presidente del Consiglio. Meno di un intervistato su tre esprime una valutazione negativa, mentre il 24% dei cittadini intervistati preferisce attendere, sostenendo che è ancora troppo presto per esprimere un giudizio;
  4. La questione più complessa sarà quella della difficile coabitazione nel Governo di PD e PDL. Per il 51% è ormai l'unica soluzione possibile, anche se di non facile gestione. La percentuale di non condivisione sfiora il 40%, crescendo al 48% tra chi ha votato due mesi fa per il Centro Sinistra;
  5. "Nonostante l'esperienza delle ultime settimane - afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento - i cittadini appaiono oggi meno scettici sul cammino del Presidente incaricato, ritenendo che il tentativo andrà a buon fine";
  6. Il 73% degli italiani ritiene che il Governo Letta otterrà la fiducia delle due Camere.
Insomma il messaggio, almeno nei focus, è passato (ok ok i sondaggi ultimamente hanno fatto cilecca... ma se gli diamo almeno il 50% di veridicità..)  ossia "l'ineluttabilità" di avere un "governo": poi se son felici dia verlo in questo stile è un altra questione, tutt'altra questione perchè se c'è una caratteristica italiota tipicamente nostrana è ... l'adeguarsi ossia il fare buon viso a cattivo gioco e riprendere il proprio tran tran ... almeno fino al prossimo sconvolgimento.
Ed è proprio questo il punto, a mio avviso: lo tsunami non è finito, è passata l'onda di piena ma ora c'è il riflusso, infatti il fenomeno funziona proprio così lo potete leggere su wikipedia, e spessissimo è molto più distruttivo dell'onda stessa. Il sistema si è compattato a propria difesa mettendo il proprio meglio al potere, anche a costo di distruggere un partito ma questo conta poco se non per gli allocchi che lo vogliono credere, a garanzia della continuità del tutto.
Che ruolo può avere M5S? Quello dell'opposizione naturalmente: una opposizione radicale che non fa sconti, insomma una vera e propria guerra; informativa (oggi sui media addirittura si usano toni da cinegiornale laddove si dice del "KO ai pentastellati inflitto da Letta" .... balle; ha solo voluto fare il paternalista, forte com'è dell'appoggio dell'Alto Colle, e i pentastellati gliel'hanno fatto fare.. aspetta che imparino e poi vedranno) prima ancora che politica (oggi i pentastellati hanno depositato un DDL sull'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti, tanto per gradire): questo è il ruolo che si volevano ritagliare fin dall'inizio e ora grazie all'inciucio gliel'hanno servito su un piatto d'argento, come non ringraziare?
Il mescolone messo insieme non potrà che favorirli e se sapranno giocare bene le loro carte mi sa che quando si deciderà di tornare a votare come minimo riusciranno a essere stabili nelle preferenze italiche... non hanno fatto una gran mossa i bilderberg e co: pensavano di garantirsi il loro futuro si ritroveranno a doversi arroccare in difesa del fortino con gli indiani fuori che aspettano semplicemente che si arrendano per fame..... non tanto i difensori quanto chi vi si è aggragato e ne patisce le conseguenze: fossi nei pentastellati non mi fermerei alla presentazione dei DDL che in un parlamento ampiamente ostile lasciano il tempo che trovano ma li sottoporrei sempre al volere degli iscritti e anche dei cittadini, ogni volta... miglior modo per riabituare gli italioti alla democrazia partecipata non c'è... è questo che teme il potere e se il vertice pentastellato sa quel che fa non dovrà far altro che far passare dalla teoria alla pratica la frase celebre "sono i governi che devono temere i cittadini...." e, nonostante tutto, sono convinto fermamente che nelle buie stanze del potere (quello vero... Trilaterale, Bilderberg, Aspen ecc.) qualcuno preoccupato sicuramente c'è.... cosa lo prova? Proprio il fare muro del sistema: attenzione, però, al loro interno non sono coesi; ognuno di loro ha propri interessi e fa parte di una fazione quindi c'è sempre una crepa in quel muro, nulla vieta di allargarla..... non dico che crollerà come quello di Berlino del '89 ma, se ci sapranno fare, cedimenti strutturali ci saranno di certo: ed è di quello di cui abbiamo bisogno dato che non sanno ragionare oltre il loro misero naso non riescono a capire che quando un corpo sociale si mette movimento non lo si può fermare nemmeno se lo stesso corpo si ferma dato che esiste una cosa chiamata "inerzia" che lo porta comunque avanti voglia o non voglia e di conseguenza prima o poi un impatto non può non esserci e quello proprio si deva prima favorire e poi aiutare, è l'unico modo per tirarci fuori fuori dal pantano: ameno di non voler dipendere da quanto dichiarano i vari SChauble, Rehn, ecc. non ci son alternative... o si va avanti o siamo nei guai seri perchè dai dati economici e finanziari da qui a fine anno i soldi, che vanno prima a ripagare il debito più gli interessi, non ci saranno nemmeno per pagare le pensioni, per tacere del resto, di conseguenza quella inerzia può assumere toni autodistruttivi e sarebbe un vero peccato farla disperdere non credete?
Quindi, cari pentastellati, buona opposizione....
 e a voi tutti
buona domenica
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore