sabato 15 marzo 2008

Il Garante boccia gli spioni del P2P

Il Garante della privacy ha bocciato gli spioni privati che su incarico di alcune major della musica avevano prima" monitorato" e poi dato mandato ai legali di uno studio legale di recuperare somme di denaro. Non significa che nel nostro paese c'è stato un'afflato che permette di scaricare a sbafo film musica ecc ma solo che le eventuali indagini devono essere fatte dalle autorità preposte e con le garanzie per gli interessati e che se qualcuno comunque vuol mettersi a monitorare le reti deve comunque informarne gli utenti: un piccolo passo avanti anche se non significativo verso una liberalizzazione. E' provato che i cd musicali hanno visto crollare la vendita sia per l'alto costo all'utente finale sia perchè ormai in molti non se la sentono più di scambiarsi e file far girare gli stessi nella rete
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore