venerdì 28 gennaio 2011

Finché .........

Oggi, come ho detto in un commento a un precedente post, un mio caro amico inglese, professore di medievalistica in un notissimo College del paese natio, é venuto a studiare e, conoscendolo capisco il modo discreto con cui me l'ha posta, mi ha fatto la domanda delle cento pistole (....): ma che vi é preso in questo paese? Cosa mai potevo rispondergli che già non sapesse dai media se non il più classico "che ti devo dire di tutto di più, ricordate lo slogan? "? E voi cosa gli avreste risposto una volta che l'imbarazzo fosse passato per la domanda peraltro giusta?Ieri la trasmissione di Santoro ha toccato un altro picco di ascolti: 25.72%. Si é anche consumato l'ulteriore scontro fra Santoro e l'azienda "pubblica" nei costi ma "privata" nella gestione: un tentativo di censurare in diretta il conduttore in nome del mitico contraddittorio che altrove non viene nemmeno preso in considerazione ma diventa "sacro" quando si esce dai binari predefiniti da chi comanda davvero. Quale azienda mediatica saboterebbe una trasmissione che gli fa incassare tanti milioni di euro e per di più mette il naso laddove il potere non vuole? Negli USA gli avrebbero fatti tappeti rossi e, coprirebbero d'oro lo staff della trasmissione, negli USA... da noi no. Da noi, anche se é un azienda pubblica quindi di tutti quelli che pagano il canone, invece da fastidio chi esce dal coro di fondo; da fastidio chi fa domande. Viene escluso: cosa ne sappiamo, ad esempio, a livello nazionale che ieri Massa, la città dove vivo, é stata inondata letteralmente di tute blu che protestavano contro la chiusura di fabbriche su fabbriche in fuga verso lidi meno onerosi? E cosa ne sappiamo a livello nazionale delle proteste dei precari che continuano nonstante il veto mediatico? Nulla, assolutamente nulla: fanno parte di quei non luoghi che la politica, e suoi sodali, ignora volutamente. Cosa conta davvero? Salvare le reali kiappe dalle rivelazioni delle "ospiti" di casa (che fra loro ne dicono di cotte e di crude, dopo aver annotato puntualmente il dovuto in controprestazione ..... pecunia non olet come sempre) e prendere a spunto questa indagine per regolare i conti definitivamente con la Magistratura che si deve occupare di comuni mortali e NON dei signorotti rinascimentali che si ritengono al di sopra di tutto e tutti (ahhhh caro Orwell avresti mai immaginato che in quel futuribile e mirabile romanzo, che dedicasti all'unione sovietica giustamente denunciandone i mali e i punti oscuri, che é "la Fattoria degli animali" .. avresti mai immaginato, dicevo, che quel motto "tutti gli animali son eguali, ma i maiali sono più eguali degli altri" in un paese non totalitario ma permeato di autoritarismo "democratico" avrebbe, o rischia di, trovare la sua piena esplicazione e applicazione?) e che, però, temono che i sudditi propri possano aprire gli occhi su quanto gli accade intorno e, magari, ribellarsi comprendendo che il miraggio della promessa di continuare a non pagare le tasse e continuare a fare i propri affari in santa pace comporta come controprestazione la perdita della propria libertà di azione, pensiero e parola soprattutto in una prospettiva futura dato che l'entrare in conflitto con un capetto é sempre possibile: e non sempre si é abbastanza avvenenti da circuirlo......... per ora, essendo parte dell'ideologia (perché checché se ne dica una ideologia di base c'é eccome ed é quella che "arricchirsi, anche a scapito altrui, é una figata) corrente, invece continuano a chiudere gli occhi e a fidarsi del "contratto" stipulato con loro di non mettergli le mani nelle tasche (falso perché attraverso le manovre sull'iva e sulle tasse indirette le mani nelle tasche, anche degli evasori, le mettono eccome ......... e ancora non é entrato in vigore il "federalismo" in salsa leghista che aggiunge un livello ulteriore di tassazione cui gli enti locali, affamati come sono dai tagli governativi e pressati dai cittadini che si aspettano i servizi "efficienti ed europei", ricorreranno a mani basse per recuperare soldi, e allora addio evasori.....) né di introdurre tasse patrimoniali, orrore, o sulle rendite finanziarie (men che meno la Tobin tax sulla speculazione), altro orrore, e né rendere efficiente la macchina statale in nome del gattopardesco "nulla cambi". Ma siamo sicuri che all'amato Capo faccia così paura solo lo scandalo "escort/ragazzine"? No, credo che ci sia altro: in arrivo ce ne altri di processi e sa benissimo che se cede su un punto poi dovrà farseli tutti .... e pagare come tutti quando sbagliamo. E' questo il problema: non se lo può permettere, punto e basta. Crollerebbe tutto il castello di carta mediatico faticosamente costruito in questi anni e le milionate spese (in acquisto di uomini, spin doctor, avvocati, e quant'altro ..... per non parlare dei tanti compromessi raggiunti con figure "grige" del potere, ufficiale e non ..... e mi fermo qui) andrebbero in fumo: e nessuno ci starebbe a una disfatta del genere; é chiaro che le proverebbe tutte, e lo sta facendo, per evitare una tale tragedia, economica oltreché personale, anche sovvertendo la Costituzione e i principi liberali e democratici (dei quali il principale é la separazione dei poteri e la loro indipendenza reciproca) tanto sbandierati in giro.... finché, invece, rimarrà sul podio (ci piaccia o meno rimarrà ancora per molto) il blocco sociale che lo sostiene può dormire sogni tranquilli davanti la tv...... e gli altri? gli altri chi? Quelli che sono nel mondo reale, noi in pratica, semplicemente NON esistono, non contano nulla e rimarrano sempre sullo sfondo sociale a rimirare la tavola imbandita, con i soldi di quei pochi che le tasse le pagano tutte dalla prima all'ultima, e chi vi si abbuffa (naturalmente, anche se marginalmente, a questa tavola non ci sono solo gli adepti e i seguaci ma anche quelli che aspirano a dargli il cambio alla guida del paese e che comunemente si autodefiniscono "sinistra" ma che, in realtà, altro non sono che esponenti del berlusconismo dal volto umano) incurante della crescente povertà, disagio, frustrazione che aumenta intorno a loro ......... purtroppo nemmeno le brioches possono dargli perché costano .....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore