domenica 1 aprile 2012

notate la coincidenza? resistono alle "riforme"? Arriva lo spread.....

Come non notare la, "strana" in verità, coincidenza dello spread che va su non appena comuni cittadini e partiti e sindacati, per loro tornaconto, rialzano la testa e non si mettono sull'attenti, ci sono due spiegazioni: una ufficiale, i mercati sono nervosi (e chissenefrega) e subito vanno in panico ... solo parzialmente é vero visto che i mercati sono gestite da computer e persone dietro di esse che hanno un solo scopo, quello di gadagnare a sbafo. Spiegazione ufficiosa: la destra finanziaria europea ha deciso che il grande mercato delle vacche a cielo aperto che comunemente si chiama Europa unita non vuole opposizioni e l'equazione economica applicata a essa deve avere la soluzione predeterminata. La Germania sta riuscendo con la finanza quello che in due guerre non ha saputo fare: non da sola naturalmente, perché da un lato scarica il proprio disavanzo sugli altri paesi europei (un pò imponendo la propria linea politico-economica e un pò assicurandosi che gli stessi paesi, attraverso politiche recessive attuate con la connivenza dei ceti nazionali che vi hanno interesse e delle loro espressioni politiche, non prendano strade autonome diventando con essa competitivi ...... affamandoli) e dall'altro assicurandosi che il proprio avanzo primario non si riduca mai sotto una certa soglia, per tacere che scarica il proprio eccesso di produzione sugli altri paesi "fratelli" europei: un sistema creato nel 2005 da Francia, Italia e proprio la Germania per blindare i propri conti che avevano sforato blindandoli.... chi é causa del suo mal..... i furbetti del quartierino europeo non avevano fatto i conti però con la finanza, ossia con la massa di miliardi che in poche ore possono determinare il default di uno Stato il quale aveva altri interessi: il proprio profitto che li spingeva a dividere il fronte dei furbetti e a scegliersi il porto sicuro, la Germania della Merkel. Infatti questo paese é l'unico che va a gonfie vele: ha appena raggiunto un accordo con i lavoratori pubblici del 6.5%, un sogno nel resto dei paesi, vero? Ora, sempre complici le élite degli altri paesi, loro hanno un altro obiettivo: impedire che ci possano essere concorrenti pericolosi, come fare? Semplice, essendo questo sitema basato sul debito, basta aspettare che gli Stati si indebitino fino al collo, con l'aiuto delle cosiddette agenzie di rating (interessate a trarre profitto sia dal certificare la bontà di uno stato sia nel denunciarne, attraverso l'outlook, la pesantezza e il rischio), per poi saltargli addosso e spolparlo: c'é gente che si affama in questo modo? Hanno vissuto troppo sopra le proprie disponibilità; il locale welfare viene distrutto? No problem subito si trovano degli utilissimi idioti che si prendono l'onere di "spiegare e proporre" delle riforme per "salvare il welfare: in realtà aprono la porta alla sua distruzione, tutto qui. E' questo lo stato dell'arte, ci piaccia o meno: in una situazione del genere hanno gioco facile coloro, magari messo alla guida di un paese, che vi si trovino si possano anche permettere il lusso di fare gli arroganti e mandare messaggi minacciosi alla gente perché sa benissimo che il guardiano messo vicino all'ovile, che possiamo rappresentare benissimo con lo spread, al primo stormir di fronde usano il bastone e mettono a tacere i .. mugugni. Ne sanno qualcosa in Grecia (ma la lista è lunga e inizia con i paesi africani e apssa praticamente per tutti i paesi del pianeta salvo alcune eccezioni "occidentali") e ora in Spagna dove dire che son tempi duri é semplicemente fare degli eufemismi. Ecco perché é necessaria una svolta, possibilmente nell'intero continente, che riporti a un livello accettabile il tutto: un new deal dove lo Stato si assume le proprie responsabilità e dove il bavaglio non viene messo ai cittadini ma alla finanza e ai suoi servitori. Più che un progresso sarebbe un ritorno a un ricetta economica, ma se andò bene nella Grande Depressione perché non può andare ben oggi? Sennò c'è solo la rassegnazione: sia a una instabilità critica delle società sia ai guardiani, e agli utili idioti, pagati per farci star buoni...... fra un anno ci saranno le elezioni (d'altronde se riescono a fare l'ennesima porcata rischiano di fregarci per continuare a scaldare lo scranno, sta a noi evitarlo naturalmente perché anche il peggior sistema elettorale fallisce se o non andiamo a votare in massa o votiamo come loro non vogliono!!!!!): potrebbe essere questa l'ultima occasione, ce ne rendiamo conto o no?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore