mercoledì 10 ottobre 2007

Referendum sul Welfare: accuse di brogli e situazioni non chiare

Nel referendum sul Welfare che si sta tenendo in questi giorni, a detta della Triplice sindacale, si assiste ad una forte partecipazione di lavoratori e conteporaneamente un'altrettanto forte mobilitazione di Confindustria, Governo e massmedia del mainstream: tutti insieme appassionatamente nel difendere un'accordo che non farà che aggravare la già precaria situazione di chi campa di stipendio fisso e si trova eroso sia il potere d'acquisto attuale dello stesso ma anche la futura pensione (in seguito alla trattativa finora sottaciuta sui rendimenti che dovrebbero essere abbassati impoverendo ulteriormente la pensione già grama); e non solo dato che la precarizzazione viene ufficialmente sancita e proclmata come occupazione ufficiale da parte di tutte le parti sociali e del Governo: con una bella ramazza sul programma monster con cui quest'alleanza arruffata si era fatta eleggere dai cittadini. Già proprio così: siamo al paradosso che le O.S. si fanno garanti con le controparti che i lavoratori loro iscritti e non "ingoieranno" l'accordo obtorto collo perchè se esso non ci fosse ci sarà il........ diluvio! In un post precedente avevo messo un filmato nel quale in un'assemblea c'erano applausi ma che forti save di fischi a riprova che non sono tutte rose e fiori e che i buonisti fra i lavoratori sono solo una minoranza. Ma ora, cosa ancor più grave, ci sono anche delle accuse di brgli da aprte di esponenti del PDCI che affermano di poter provare che larovatori hanno votato più e più volte nei seggi per far passare l'accordo: se fosse vero sarebbe un colo mortale per la credibilità sindacale ma anche per gli stessi lavoratori che farebbero fatica a fidarsi ancora di questi sindacalisti. Ma ad essi ci sono anche altre cose non chiare: i dipendenti pubblici devono votare o no? E se si dove avrebbero dovuto votare? E come mai non risulta che ci siano seggi in città come Lucca o simili, o che almeno lavoratori non ne siano a conoscenza? E perchè si fanno votare i pensionati e non anche i precari cronici? Anche questo ritengo sia grave per la democrazia e per la reale rappresentatività delle O.S. Sarebbe interessante scoprire perchè e se davvero almeno nelle città piccole e nel pubblico impiego se la stiano giocando in casa......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore