sabato 13 ottobre 2007

Il Governatore Draghi: ancora turbolenze sui mercati

A detta del Governatore Draghi tempi duri ed incerti ci aspettano in seguito alla crisi dei subprime americana. Bene ci sentiamo rassicurati dato che lo dice Lui. Però il problema è che il Governatore forse non se ne è accorto che nel nostro Paese la crisi della finanza facile ha già colpito e duramente dato che quei furbacchioni degli investitori istituzionali internazionali (leggi le grandi merchant bank e le loro diramazioni nazionali) quando hanno sentito puzza di guai hanno levato le tende dai subprime a velocità luce diluendoli nel mare magnum degli investimenti finanziari creando un'imporvviso afflusso di posizione debitorie all'interno di private equity, fondi pensione, mutui, prestiti, e quant'altro questi squali a triplice dentiera sono stati capaci di inventare: in pratica li hanno scaricati sugli utenti finali, ossia i consumatori. E mentre i profitti, dopo la speculazione, loro sono andati alle stelle le istituzioni pubbliche hanno dovuto intervenire con enormi iniezioni di lquidità sennò il sistema saltava per aria e tutto sarebbe crollato dalla sera alla mattina: uno scenario di tipo argentino dopo la sbornia liberista. Insomma il più classico degli esempi della privatizzazione dei profitti e della socializzazione dei costi tipico delle economie liberiste dove tutto è permesso fincheè non si è presi con la mani nel sacco e ci si mette a piangere in attesa che arrivi "mamma" Banca Centrale a consolare e a mettere mano al (nostro) portafoglio. Già perchè questo sta accadendo in realtà (checchè ne dica il Governatore che è abituato dalla sue chiuse stanze) a ragionare sui grandi numeri: i mutui in Italia stanno aumentando in maniera scandalosa nella misura che in un'anno sono passati per esempio da 780 € a 900 altro che riassorbito IL CASINO FATTO DA QUESTI SQUALI LO STANNO PAGANDO I CITTADINI!! in due modi: uno è quello classico degli aumenti che si paga magri facendo un bonifico ma la fetta maggiore è quella degli interessi su prestiti e mutui che salgono a forte velocità: in pratica il loro giochino lo pagano i debitori e intere famiglie si ritrovano o rischiano di ritrovarsi per strada con la casa pingorata e lunghe cause giudiziarie perchè non ce la fanno a pagare le rate del mutuo; ecco la conseguenza della COSIDDETTA INSTABILITA' DEI MERCATI FINANZIARI OSSIA I GIOCHINI CHE LOR SIGNORI FANNO SULLA PELLE E I BISOGNI DEI CITTADINI!! CARA POLITICA DOVE SEI?Naturalmente qual'è la ricetta? Lo Stato deve apportare tagli per risanare i debiti fatti per coprire questi buchi fatti da privati ed allora sparo una proposta "comunista": OK LO STATO RISANI, MA SI RIFARA' SU LOR SIGNORI E CON GLI INTERESSI ADDEBITANDOGLI LA SPESA SOSTENUTA. Che ve ne pare? E' abbastanza comunista? O è solo buonsenso?

Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore