domenica 16 dicembre 2007

Incantesimo romano.................

Sono tanti i segnali comtrastanti che la debole elitè politica italiana manda ai cittadini e tutti contrastanti fra loro: tanto per gradire e confondere ulteriormente i già confusi e rintronati italiani alle prese più con i problemi quotidiani reali che con le fisime asmatiche della politica che invece pone se stessa al centro dell'universo. Nel panorama mediatico (che coincide con quello politico) c'è di tutto: dagli allarmi procurati ad arte fino alle intese trasversali per farsi il regime ad hoc che chiuda defintivamente gli accessi democratici dall'esterno alla società reale e permetta di autoriprodursi, magari per via ereditaria, alla casta. Passa quasi sotto silenzio la consegna da parte di Grillo delle firme per la proposta di iniziativa popolare di un "Parlamento pulito" (pare che si sia sentito rispondere che i punti della proposta sarebbero stati diluiti in altri disegni di legge, com a dire non se ne fa nulla, in barba alla volontà politica dei firmatari che teoricamente apparterrebbero al corpo elettorale e quindi rappresenterebbero in teoria il Popolo Italiano il "vero" Sovrano) da inquisiti e plurieletti ma si dà enorme risalto alla sparata dell'ex Capo della CdL che ha lanciato l'allarme (pare del tutto ingiustificato dato che è stato smentito più volte dagli interessati) di parlamentari che volevano ribellarsi al "diktat" della maggioranza ma che sarebbero stati "intimiditi" dalle solite toghe rosse, le quali hanno ripreso in formazione da battaglia (le ha definite "armato rossa" naturalmente smentendo di aver attaccato la magistratura) l'attacco alla sua persona che si troverebbe coinvolta nelle storie venute fuori in questi giorni su connivenze fra mondo politico e tv, affermando che la magistratura non deve governare. Al governo che con gran fatica mette su una Finanziaria per il prossimo anno basata su: i soliti tagli allo stato sociale; i soliti tagli alla Pubblica Amministrazione; i soliti trasferimenti, sotto forma di sgravi e finanziamenti, a chi i soldi ce li ha già; le tante promesse (vedi bouns per le famiglie bisognose che a mio parere non sanno cosa farsene, meglio sarebbe una rimodulazione delle tasse gravandole sui ceti ricchi e sulle imprese che incamerano profitti stellari); le poche misure concrete che si risolvono nella situazione di mantenere il paese sull'orlo dell'autostrozzatura dandogli ragipone di pensare alla propria sopravvivenza e non di occuparsi di "cose che li riguardano" come i destini della società e dello Stato che invece sono in mano ai professionisti (abbiamo visto finora con quali risultati); con la politica partitocratica che si sta avvitando su stessa per cercare il modo di continuare a gestire per conto proprio lo Stato (sanno anche le pietre che il sistema elettorale non risolverà nulla e che i mali italiani sono altri e molto più nascosti) facendo accordi con chi fino a ieri era demonizzato; insomma un blob a mezza via fra il circo barnum e il reality dove a pagare siamo noi e a giocare con i destini altrui sono loro.........
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore