giovedì 28 febbraio 2008

Dal Lichtenstein con l'evasore.............

Una vera polveriera si sta rivelando l'indagine tedesca in merito al paradiso fiscale al centro dell'Europa chiamato Lichtenstein: si può dire tranquillamente che mezz'europa che conta si è trovata in poco tempo sulle prime pagine dei giornali per evasione fiscale con tutto quello che questo significa. L'atteggimento cambia però: nei paesi civili molti sono corsi ai ripari e o si sono autodenunciati e si sono offerti di pagare le multe o, presi con le mani nel sacco, si sobbarcheranno tutto quello che consegue quando ti scoprono. Questo nei paesi civili. In Italia la cosa è differente; da noi fra scudi fiscali e condoni il rischio è quello che dovrà, parlando per paradossi, essere lo Stato a dargli dei soldi per le "preoccupazioni" che gli avrà creato: nel senso che fra tutti i cavilli legisltivi e il fatto che un'evasore sa, oltreché non andare in galera, anche per i gradi di giudizio quanto pagherà, se pagherà, sarà poca cosa sempre ammesso che paghi. In più gli elenchi molto probabilmente non potranno essere resi pubblici per il solito diritto alla privacy che da noi conta di più della Costituzione stessa e spesso dietro essa ci si nasconde di tutto. Fa bene il giornale Libero a chiedere la pubblicità dei nomi, sono d'accordo ma sa benissimo, come lo so anch'io, che ci sono questioni delicatissime a livello legale che difficilmente lo consentiranno. Anche perchè pare che non ci siano "solo" perfetti sconosciuti ma persone "pubbliche" di primo piano che, in tempo elettorale, non vedrebbero doi buon'occhio lo sputtanamento e l'imbarazzo della gogna. Anche perchè noi italiani siamo strani, molto strani, creiamo eroi dove altri aprirebbero le carceri: evasori, manager cocainomani, tronisti, stelline, politici plurimiliardari pro domo sua, tutte persone che sono esempi negativi da noi sono appunto eroi e vengono emulati, diventano dei simboli. I media naturalmente in tutto ciò ci mettono un bello zampino, ma è soprattutto la politica (immagine e specchio di noi cittadini) a rendere possibili queste condizioni per avere approvato leggi che, pur di salvaguardare se stessa, creano privilegi e invogliano a violare la legge facendole perdere la caratteristica principale: la certezza della pena. Siamo messi male da questo punto di vista e non ho ancora visto nessun politico chiedere a gran voce di rendere penalmente rilevanti i reati fiscali che a mio parere sono fra i più odiosi perchè privano la Stato e la società e lo Stato di risorse necessarie per attuare il welfare e lo stato sociale qui tutti devono contribuire come principio costituzionale: anche in questo siamo americani, con una piccola differenza però che lì negli USA con gli evasori sono ferocemente repressivi mentre da noi sono degli eroi....... che strano eh?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore