sabato 1 marzo 2008

Ecco le mission del PdL......

Sono sette i punti che il PdL propone come programma per il dopo elezioni, se vince, che, un pò come il PD, sono onnicomprensivi e più o meno riguardano le stesse materie e, a mio parere, non ci sono significative differenze fra loro. Le accentazioni sono differenti; così come le prospettive, ma alla resa dei conti non si discostano molto l'uno dall'altro: sintomo di come in Italia, come in altri paesi, che si trovano nella fase della campagna elettorale "postmoderna" conti di più lo slogan e il msg breve che colpisce prima lo stomaco e poi la mente dei cittadini che i programmi che nessuno legge come nessuno poi applica: da notare che anche stavolta si rilancia il cosiddetto "Contratto con gli italiani" fatto nel trappolone mediatico preparato da Vespa. Analizziamo.I° Rilanciare lo sviluppo: facile se ci sono soldi in cassa e si pensa allo Stato-bancomat più difficile se ci si aspetta che privati abbiano voglia di rischiare dei propri nelle opere pubbliche magari allettati da guadani futuri. Non servono proclami ma fatti: e di fatti se ne fanno pochi se ci si ferma alle opere infrastrutturali che paghiamo noi con le tasse. Interessante è il rilancio del nucleare che, come dimostrò Rubbia Premio Nobel, non è per niente economico (solo la questione dello stoccaggio delle scorie costa moltissimo in termini sociali oltrechè economici) nè risolve i problemi nel medio termine ma soprattutto non abbassa i costi dell'energia che continueranno a salire, grazie alla speculazione finanziaria, senza freno al meno finchè non ci sarà un Governo che attui in maniera decisa imponendo la calmierazione delle tariffe. Nota a margine: ci fu un referendum sul nucleare e gli italiani dissero "no, grazie".......... II° Sostenere la famiglia: bella idea. Le misure? Quoziente familiare, bonus bebè, politica per la casa, eliminazione dell'Ici per la prima casa, riduzione del peso fiscale di tredicesime e straordinari e, dulcis in fundo, meno tasse per tutti (se possibile) dato che ci si propone di far scendere la stessa pressione dal 44% attuale al 40% (una vera strage di servizi sociali è prevista dato che non credo che si ridurranno le clientele e le consulenze); c'è da giurare che taglieranno anche i trasferimenti agli Enti locali i quali alzeranno i loro tributi quindi, come sempre, quello dato con la destra sarà ripreso con la sinistra: amen........III° Sicurezza e giustizia: qui i precedenti non vanno a favore (per l'uno e per l'altro schieramento a dire il vero).......... fra tagli (quarantennali) e leggi a personam (non abrogate dall'Unione) è come cercare di rianimare un malato terminale in coma. Naturalmente la parte del leone la farà la Bossi-Fini, per il resto non credo ci saranno enormi novità tali da riportare certezza del diritto e rispetto della legalità.IV° Migliori servizi ai cittadini: come e con quale regime? Se si tagliano le spese i servizi ne risentono; se si eliminano sprechi se ne evidenziano altri ma alla fine l'obiettivo è unico: far passare tutto al privato che, si può star certi, è mosso solo da liberalità e non da profitto.V° Rilancio del Mezzogiorno: questione meridionale? sono 120 anni che se ne parla ma nulla è stato fatto, o meglio: soldi ne sono stati stanziati e a fiumi ma si sono persi, guarda caso, per strada e alla gente non è arrivato nulla, nè opere, nè lavoro, nè altro. Solo fame, povertà e cattedrali nel deserto. La vera emergenza non è i irfiuti ma i Comuni del centro nord che, per risparmiare, hanno deciso che il Sud diventi la pattumiera del paese. Altri sarebbero i problemi ma non se ne parla: non portano voti le cose difficili...............VI° Federalismo: si accontentano i leghisti e si creano le divisioni: poi il resto lo farà l'economia.VII° Piano straordinario di finanza pubblica: l'ennesimo. Come per quello del PD nulla di nuovo sotto il sole.......................
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore