sabato 6 ottobre 2007

Morto l'agente del Sismi ferito in Afghanistan

L'agente del Sismi, di cui per correttezza e rispetto non farò il nome, ferito gravemente in Afghanistan il mese scorso è morto all'ospedale del Celio. Lascia la compagna e tre figli che non conosceranno mai il loro padre se non per racconti di terzi o della madre. E' comprensibile l'urlo di rabbia e dolore del padre delal vittima? Si e non solo è comprensibile ma anche sintomo de malessere che provano i familiari dei soldati che sono mandati conto terzi a combattere fuoeri dal suolo sacro della patria che invece devono difenndere. Naturalmente in un momento così è inutile fare polemiche e sfruttare l'occasione per altri fini. Ma una cosa la voglio dire: questo Servitore dello Stato si va ad unire alla foltissima schiera di coloro che per credo e convinzione ogni giorno della loro vita hanno dato il loro contributo al loro Paese; cos'ha fatto il Paese per loro? Qualche nome? _Calipari; Borsellino; Chinnici; Falcone; Dalla Chiesa; i poliziotti delle scorte ammazzati dalla mafia; i poliziotti ammazzati dai terroristi; La Torre; i soldati di Nassirya; devo continuare? Ai quali va sempre il cordoglio e il dolore: mai c'è qualcuno che si dimette per l'errore di averli lasciati soli in certi casi o di averli mandati a morire per difendere pozzi di petrolio gestiti da imprse italiane per esempio. Ora se ne è aggiunto un'altro: quanti ancora?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore