lunedì 3 dicembre 2007

Chavez perde il referendum: ma non era un dittatore?

Ce lo presentavano come "IL" Dittatore per eccellenza: un bieco comunista mangiabambini che opprime le masse affamandole, impedisce il libero svilupparsi del mercato liberista (che è quello che affama davvero i cittadini); come un golpista che voleva ricostruire in piccolo l'URSS ecc., ecc. in realtà, e chi ci capisce di quelle zone sa benissimo che è così, Chavez ha dato una prova di reale democrazia: ha perso il referendum? Si dichiara sconfitto (non conta naturalmente che abbia peso per poche migliaia di voti) e riconosce che la proposta non era matura per la società del suo paese. Alla faccia del Dittatore oppressore: Pinochet e Videla impallidivano al confronto, erano dilettanti allo sbaraglio. Non dico che tutto quello che fa lo faccia per il bene del capitale straniero cointeressato a buttarlo a mare per ripristinare gli antichi fasti liberisti, ma sicuramente dà un'esempio agli altri, veri, dittatori che invece spingono per un referendum sicuri come sono di vincerlo. Ne esce rafforzato rspetto ai suoi avversari e ne esce rafforzata la democrazia venezuelana che ormai è un punto di riferimento per tutta la parte dell'America latina che spera di liberarsi dal giogo a tenaglia delle cosiddette Istituzioni internazionali e il vicino del Norte che li tengono sotto schiaffo. Forse anche qui in europa, in Italia in particolare, avremmo qualcosa da imparare da questo "dittatorello"..........................
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore