lunedì 19 novembre 2007

Baby-squillo: se ne accorgono ora?

Ci voleva forse l'allarme del telefono azzurro e di Amato per far salire la pressione sulla nuova emergenza delle cosiddette baby-squillo? Un'altra emergenza si dirà? Si un'altra: l'ennesima. Ma questa, come le altre, non lo è realmente dato che è una cosa comune a molti i paesi (in UK, per esempio, fece scalpore che le universitarie per pagarsi i costi universitari facessero le squillo) ed il nostro non poteva essere esente. Ma cosa credevano? Mica si è secondi agli altri, in queste cose, eh? Anche da noi con l'imperante "laissez-fare laissez passer" i ragazzi avrebbero trovato il modo di far parlare di loro: famiglie stressate, separate, divorziate ma in un aprola con poco tempo per i figli perdono di vista il loro compito principale, quello di educarli, e loro abbandonati a se stessi che si "danno da fare"; sia chiaro che non li giustifico anzi è una cosa esecrabile ed è una sconfitta per la società che ragazzi con debiti di gioco o altro si debbano prostituire per farvi fronte. Ma non è solo la famiglia a dover essere messa sotto accusa: ci sono tutti. Dai liberali d'accatto, alle tv che offrono il modello delle kiappe e tette a gò gò; ci sono i modelli della moda che richiedono anoressiche; ci sono le veline che pur di comparire (e nelle intercettazioni lette sui giornali c'è di che far venire la pelle d'oca anche a Boccaccio) sono disposte a tutto ecc. In quest'orizzonte sociale dove contano i soldi e l'apparire cosa volete opporre (quando a volte sono proprie le famiglie a spingere i figli sul proscenio mediatico)? Lo studio? I sacrifici di una vita a 800 €? Ma, dico, scherziamo? E' già tanto che non ci sia la generalizzazione del fenomeno ad intere genrazioni: però quante volte abbiamo sentito che è stato sgominato un racket di baby-squillo estere in Italia? Ma allora non fregava niente a nessuno dato che erano extracomunitari: ora invece ci tocca direttamente e ci allarmiamo: immagino tutti ad assumere investigatori privati, per il controllo plurimo dei ragazzi, che sbucano dappertutto creando un fiorente mercato nel mercato dell'offerta di "carne", perchè questo è: merce in offerta su un mercato libero senza regole nè controlli dove contano soldi e gestione della domanda. Sono stufo dei soliti discorsi su famiglia, valori, società ecc. bisogna prendere atto che il liberismo è questo: offerta e domanda anche nel crimine; anzi nel peggiore dei crimini la pedofilia 8indotta o meno) e a nulla valgono allarmi e pene severe; invece sarebbe necesario ripensare il cammino fatto finora e mettersi su un'altra via che ridia rispetto e dignità a tutti, anche all'infazia violata!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore