domenica 23 settembre 2007

Il prezzo dello status quo


35.000 morti in Irak solo nel 2006 questa è la cifra della guerra al terrorismo. Una cifra spaventosa cui vanno aggiunti i 3000 morti americani. Ne è valsa la pena? Evidentemente se si è deciso di mandare altri 20mila soldati in quel paese. Il prezzo della liberazione è altissimo e l'impopolarità viaggia di pari passo temo. Un paese distrutto, che sarà probabilmente diviso in tre e riuntio sotto una federazione, un mare di petrolio gestito dalle multinazionali e l'improvviso medioevo di uno stato che era (nonostante il dittatore e il suo regime) uno dei più ricchi dell'area. Mi chiedo quanti ne dovranno morire ancora prima di vedere l'uscita dal tunnel di quest'orrore. E mentre Bush e Blair si chiamano fuori da colpe (eppure ne hanno se non addirittura come principali respnsabili dell'aggressione), Kissinger (che di esteri ne sa molto più di queste due persone) consiglia loro di leggere la guerra algerina che costò moltissimo ai francesi: non potrei essere più d'accordo una volta tanto.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore