domenica 23 settembre 2007

Finanziaria 2007: per qualche "euro" in più.........


Dopo la rendita "subliminale" della casa che aumenta il vostro reddito e diminuisce il vostro potere d'acquisto, di cui ho parlato in un precedente post, ora abbiamo il problema dei ticket sanitari (sui codici bianchi, le visite specialistche ecc., che vanno aggiunti alle intramoenia, ai ticket già esistenti e così via piangendo di rabbia) e sulla confusione che sta ingenerando da un lato e dall'altro avvelenando anche i rapporti fra utenza ospedaliera e strutture sanitarie. In una parola non ne hanno azzeccata una, era tanta l'ansia di "spillare" soldi ai cittadini, anche per controbilanciare le "concessioni", che hanno pensato proprio a tutto per farseli ridare ma si sa il diavolo è nei dettagli. Infatti, nelle strutture ospedaliere non ci si è attrezzati all'uopo e di conseguenza i problemi non mancano (e vedrete non mancheranno) quando si tratta di mandare a pagare i cittadini per prestazioni ritenute non urgenti o per visite specialistiche tanto che le proteste da parte degli operatori sono tanto più alte quanto maggiori sono i contrasti che sorgono con il pubblico. Da medici, infermieri, operatori dei vari cup queste figure si ritrovano a fare anche gli esattori conto terzi e questo non piace anche perchè i ricavi non sono, nè saranno esaltanti, (una goccia nel mare) ma serviranno appunto a eliminare i pochi presunti benefici che la finanziaria ha dato in termini di redistribuzione fiscale, contratti, e quant'altro. E' una tecnica usata in politica non nuova che usa l'effetto annuncio per nascondere gli effetti negativi di molto altro che viene deciso con la speranza, nemmeno tanto nascosta, che non tutti accreditino le cattive nuove rispetto all'annuncio di "aver raggiunto il paradiso" in pochi battiti di ali...........Altro che svolta fondamentale qui siamo nella situazione genere "avaro" di Molière dove per dare qualcosa ci si riprende con gli interessi anche quello che non si può ricevere se non affamando il debitore. E' corretto che un governo che si definisce "di centro-sinistra" (che ha come Ministro della Salute una che si definisce di sinistra) attui iniziative di questo genere per "qualche euro in più?"? E dov'è il risanamento della sanità? E dove sono i tagli ai privilegi di Big Pharma? Qui ormai la Sanità è quasi tutta privatizzata e noi dobbiamo pagare anche se ci rivolgiamo per un malore, sperabilmente passeggero, al pronto soccorso, se non siamo stati capaci di "beccare" il medico di base nei suoi orari (provate infatti a chiamarlo quando non è di servizio la prima cosa che vi dice è di rivolgersi alla guardia medica...... l'altra o meglio la seconda vi manda a quel paese, se non ci fosse da piangere m'inkazzerei), dove si dovrà andare con carta di credito appresso sennò "no pay no health", quanto, mi chiedo, costerà in più alle regioni (e di conseguenza allo Stato quindi a noi) il dover organizzare turni nei cup per il pronto soccorso in termini di pagamenti di pomeriggi e servizi notturni? Ricorda gli USA, vero? Se hai l'assicurazione vieni aiutato sennò puoi anche morire lì in terra. Grande!!! da paese civile e avanzato!!! Per qualche euro in più ( e qualche euro in meno in tasca a noi) si triplicheranno le conflittualità, le spese di personale, le ore di energia impiegate: se fosse in un'azienda privata efficiente chi ha fatto e messo in pratica queste pensate verrebbe licenziato in tronco e accompagnato per la collottola alla porta, qui invece non solo li abbiamo votati (non io, ma avendo votato ne sono correspnsabile) e, come fa qualcuno, li osanniamo pure per la giustezza e la moderazione dei comportamenti
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore