domenica 23 settembre 2007

Regali e regalini di Natale

Man mano che si legge il Libro (così in rete è definita questa finanziaria monster) si scoprono sempre più "stranezze". Ad esempio è ormai notorio l'accorciamento dei termini di prescrizione dei reati di fronte alla Corte dei Conti ma ora ne è stata scoperta un'altra: i finanziamenti, e l'equiparazione di fatto fra pubblico e privato, per le università ed enti (fondazioni e quant'altro anche di carattere religioso)privati. E' un regliano da 100 mln di euro che gratuitamente lo Stato dona a costoro in base ad un'emendamento scritto da due diellini (di cui uno pare appartenga ai cosidetti teodem, già proprio loro alla faccia della separazione fra Stato e Chiesa) e che prevede al comma successivo anche la riduzione dell'IVA. Ora se mercato e scelta ci dev'essere perchè io, cittadino che paga le tasse, devo finanziare le Università private, nonchè Fondazioni e quant'altro anche di carattere religioso? Non è giusto e non è costituzionale visto che l'Istruzione può essere fatta da chiunque "ma senza oneri per lo Stato". E dove è finita la laicità dello Stato? silenzio tombale. Ora capisco che devono tenersi buoni oltretevere e le ideazioni volute dal precedente Governo (tipo IMT di Lucca, privata ma con fondi in parte statali), ma questo è troppo, si vuole il mercato ma gli industriali chiedono prebende; si vuole il mercato del lavoro aperto e poi si creano caporalati legalizzati; si vuole servizi efficienti e li si privatizza a occhi chiusi nonostante le proteste degli utenti finali che ne pagano il costo direttamente e l'efficienza nemmeno a parlarne; ora l'istruzione (quella pubblica è ormai in coma) viene "appaltata" e non solo, ma la si finanzia con soldi nostri contra constitutionem: qualcuno ha ancora dei dubbi su questo Governo per caso? Io NO
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore